La cessazione di molte attività industriali e la conseguente richiesta di realizzare sulle aree lasciate libere insediamenti a destinazione diversa da quella industriale ha provocato la necessità di fornire servizi specifici per il monitoraggio ambientale di tali aree che gli Enti di controllo richiedono prima di consentire la costruzione.

iConLab ha già al suo attivo numerosi interventi specifici e molti altri in cantiere che richiedono una molteplicità di interventi analitici sulle acque di falda, sui suoli e sottosuoli, sulle coperture in eternit, sui rifiuti, ecc.

Non deve essere trascurato l’impegno, in questi casi, nel concordare tutta l’attività  di monitoraggio con l’Ente di controllo che iConLab assicura in ogni fase della procedura a partire dalla stesura del Piano di Monitoraggio Ambientale che deve essere approvato.

L’entrata in vigore del DLgs 152/06 prescrive le modalità operative per l’esecuzione della Caratterizzazione del sito contaminato; inoltre iConLab è in grado di applicare le procedure di Analisi del rischio residuo utilizzando modelli matematici (Giuditta, Rome, ecc.).

Cerca nel sito

Free Joomla! templates by AgeThemes